Loading...
Home / sicilia

i migliori vini scelti per voi

Baglio del Cristo di Campobello

Carmeolo con i fratelli Angelo e Domenico consolida gli sforzi compiuti in questi ultimi anni attraverso un programma di rinnovamento dei 30 ettari di vigneto. Suoli profondi, caratterizzati da calcare e gesso dalle sfumature singolari.

Barone di Villagrande

Realtà vinicola tra le più antiche del territorio Etneo. Una passione per il vino in una zona non facile alla lavorazione della vigna. Un cono vulcaninco sul versante Est dell'Etna. Da segnalare Fiore Bianco e Etna Rosso.

Benanti

L'impegno a valorizzare il territorio ai piedi dell'Etna, un'azienda punto di riferimento del comprensorio. Solo tre vini a testimoniare l'ottimo lavoro e la qualità della cantina e l'essenza dell'Etna Rosso Serra della Contessa.

Cottanera

Tra le più grandi aziende vinicole dell'Etna, oltre 65 ettari piantati a vigneto in corpo unico. Alla fine degli anni Novanta vegnono rimodernati gli impianti vitati e la messa a dimora di terreni ricchi di sabbia lavica di vitigni internazionali.

Dei principi Spadafora

Pietro dei Principi Spadafora subì nel '68 rilevanti danni al sistema agricolo. Ma rimise in piedi la tenuta Virzì, 180 ettari nel comune di Monreale. Ha impiantato nuovi vitigni autoctoni, importando in zona anche nuove varietà internazionali.

Firriato

Una superficie vitata di 320 ettari, un'azienda che rappresenta fedelmente il territorio di appartenenza, piccole isole comprese. Un'azienda che ha sistemato nuovi impianti anche sull'isola di Favignana e due persone, Salvatore e Vinzia che sono corpo e anima di questa realtà.

Hauner

Ottimi prodotti ottenuti dalla Malvasia delle Lipari. Un vitigno storico che fu vinificato dagli Hauner dagli inizi degli anni Settanta. La Malvasia delle Lipari di Carlo Hauner è ancora oggi una delle etichette più apprezzate al mondo.

Occhipinti

Arianna Occhipinti inizia a soli 22 anni a vinificare il primo Frappato, un vino che piace subito, nell'ottica do una produzione ecosostenibile. 12 ettari che Arianna gestisce con pochissimo personale nella sua cantina presso Vittoria.

Girolamo Russo

Vini che dalla prima uscita nel 2006 iniziano a far parlare, merito della consulenza e dell'esperienza dell'enologo Emiliano Falsini. Una fase di espansione e di crescita qualitativa senza soste, con accenti sulla freschezza e mineralità delle varietà Nerello Mascalese e Cappuccio.

Tenuta Rapitalà

Rapitalà è il risultato del legame tra Luigia Guarassi e il Conte Hughes Bernard de La Gatinais, quando nel 1968 decidono di rimettere in sesto le tenute Rapitalà, danneggiate dal terremoto nella valle del Belice. Laurent il filgio maggiore ha oggi preso in mano le redini dell'azienda.

Le mie etichette i migliori vini scelti per voi