Loading...
Home / lombardia

i migliori vini scelti per voi

Castello di Cigognola

Una gamma spumantistica quello di castello di Cigognola che si arricchisce grazie all'ingresso dell'Oltrepò Pavese Pinot Nero Brut More, a dimostrazione di come questo territorio manifesti una predilezione d'anima e intenti nei confronti dei vini con rifermentazione in bottiglia. Rese contenute e il giusto mix di argille e calcare dei suoli donano ai vini rossi un'appagante morbidezza, quasi vellutata, che è ormai la firma stilistica della cantina.

Il Mosnel

L'utilizzo di coltivazione biologica per tutti gli impianti aziendali. Una scelta che si rifà ai protocolli severi che caratterizzano la conduzione agricola di Mosnel. In azienda potrete trovare biciclette e cestini da picnic per seguire percorsi già precostituiti all'interno dei vigneti. Perdetevi tra il sentiero delle rose di 4 km o quello del tasso di sette...

La Brugherata

Una nuova sperimentazione che prevede la microvinificazione di cinque varietà tipiche della zona per valutare la possibilità di vini da monovitigno. la Brugherata sta per adottare un progressivo avvicinamento alla condotta biodinamica dei vigneti che potrà interessare tutti i fondi aziendali. Eccellente il Doge, e da notare un Moscato di Scanzo, simbolo della tipologia...

La Montina

La famiglia Bozza ha la capacità di gestire ed esaltare le differenze e le particolarità delle vigne, distribuite in 7 comuni della denominazione e per questo capaci di regalare il giusto equilibrio in ciascuna etichetta. Da notare la struttura e l'eleganza di Franciacorta Brut e del vintage Riserva...

Majolini

Dai bianchi colli di ome, bianchi per la concentrazione di un particolare calcare denominato medolo. Essenzialità e purezza per una terra unica come le etichette di Majolini che inizia a collegare al vino arte e cultura... Da provare l'Aligi Sassu, 'fermo' al millesimo 2006.

Monte Rossa

Da sempre Monte Rossa punta esclusivamente sui vini fermentati in Lombardia. Inconfondibile il loro stile, ricco e aristocratico al tempo stesso, che sa leggere l'andamento dell'annata e regala ogni anno dei millesimati con piccole variazioni sul tema. Complimenti quindi a Paolo Rabotti e alla moglie Paola.

Nino Negri

Le cantine di Nino Negri sono terrazzamenti molto ripidi che si ergono su un'altitudine variabile dai 350 ai 500 metri, caratterizzati da terreni franco sabbiosi. La produzione è abbastanza ampia e comprende tutte le tipologie enologiche della valtellina, dai rossi più immediati  a quelli più complessi.

Aldo Rainoldi

Un nuovo vigneto per la Rainoldi nell'areale Inferno, una novità che accompagna il graduale rinnovamento dei vigneti nella zona Grumello. In progetto anche una nuova cantina di vinificazione, prossima allo start up. Sul versante vini da sottolineare Sfursat Cà Rizzieri, elegantemente ghiotto che guida una gamma di grande valore.

Ricci Curbastro

Perfezionare la conduzione a basso impatto ambientale già adottata dalla cantina. Una produzione energetica legata all'impiego di pannelli solari che assicurano completa autosufficienza. Ricci Curbastro ha completato la sperimentazione sugli estratti naturali del lievito per la protezione antiossidativa dei Franciacorta.

Travaglino

Travaglino mostra il meglio di sè attraverso i vini fermi da uve tradizionali dell'Oltrepò: Pinot Nero Poggio e Riesling Campo della Fojada. Un vino, quest'ultimo, con un significato speciale sia per la proprietà sia per l'enologo... Un vero apripista di tutte le etichette della val di Riesling, nata per valorizzare la nobile varietà dell'Oltrepò Pavese.

Le mie etichette i migliori vini scelti per voi